Controlla disponibilità!

Data Arrivo

Data Partenza

Persone

Argentario

La perla del Tirreno

Luogo caratterizzato da una superba bellezza naturale e da un'avvincente storia millenaria, il Monte Argentario è sicuramente una delle mete turistiche più affascinanti del Bel Paese. Le sue spiagge incontaminate e i pittoreschi centri abitati che vi sorgono e vi si affacciano, infatti, attraggono ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, accolti nei numerosi hotel, camping e villaggi presenti sul territorio.

Vicinissime al Monte Argentario si trovano altre famose attrazioni turistiche come il Parco Nazionale della Maremma, con le sue spiagge di fine sabbia bianchissima, e le isole del Giglio e di Giannutri, i cui meravigliosi fondali, vero e proprio paradiso per gli amanti delle immersioni, costituiscono il Santuario dei Cetacei, un'area acquatica protetta di rilievo internazionale. Lo stesso promontorio dell'Argentario era originariamente un'isola, ma la secolare azione combinata del fiume Albegna e delle correnti marine ha prodotto due sottili lingue di terra, i cosiddetti tomboli della Feniglia e della Giannella, che lo hanno connesso alla terraferma dando origine contemporaneamente al suggestivo scenario della Laguna di Orbetello.

Proprio in questa zona si concentra il maggior numero di strutture turistiche, tra cui il Park Hotel Residence, situato nel centro storico di Orbetello, l'Argentario Camping Village, che sorge lungo il Tombolo della Giannella, l'Argentario Osa Village e Il Gabbiano Camping Village, entrambi situati nelle immediate vicinanze di Orbetello, sulla via Aurelia.

La Storia

Abitato con ogni probabilità già dagli Etruschi, che proprio nella Maremma avevano i loro insediamenti più importanti, il Monte Argentario assunse un ruolo di estrema importanza strategica sotto i Romani, in quanto posizionato proprio a ridosso della strada consolare Aurelia, principale via di accesso commerciale e militare verso le fiorenti terre liguri e gli sterminati territori della Gallia. L'intera area raggiunse il suo periodo di massimo splendore sotto la proprietà della famiglia dei Domizi Enobarbi, per poi cominciare una lenta fase di declino, protrattasi per tutto il Medioevo, con il passaggio di proprietà alla Chiesa Romana.

Il risveglio avvenne nel Cinquecento, quando, divenuto dominio spagnolo, il promontorio fu fortificato e trasformato in un importante avamposto di difesa contro gli attacchi dei turchi. In seguito, il territorio passò sotto il controllo del Granducato di Toscana per poi passare definitivamente, a partire dal 1860, al neocostituito Regno d'Italia. Le testimonianze del passato più importanti che si possono ammirare sul Monte Argentario sono la Fortezza Spagnola e la Rocca Aldobrandesca.

Luoghi d'interesse e attività di svago

Il Monte Argentario è caratterizzato da un territorio particolarmente selvaggio. Gli unici interventi umani sono costituiti dai diversi terrazzamenti ricavati sui pendii rocciosi, coltivati a viti e ulivi, e dai centri abitati di Porto Santo Stefano e Porto Ercole, situati rispettivamente sulla sponda Nord Occidentale e Orientale del promontorio. I più sportivi potranno quindi avventurarsi nei diversi percorsi di trekking alla scoperta delle meravigliose cale che circondano il rilievo roccioso, o fino a raggiungere il punto più alto del promontorio, la Punta Telegrafo, mentre gli amanti dello shopping e della mondanità potranno sbizzarrirsi tra i tanti negozi e ristoranti presenti sul Lungomare dei Naviganti di Porto Santo Stefano o ammirare le imbarcazioni di lusso attraccate nel porto turistico di Porto Ercole.

Vivaci centri da visitare sulla terraferma sono invece Orbetello, Albinia, Talmone e Ansedonia, città turistiche di rilievo dove è possibile svolgere qualsiasi tipo di attività sportiva e di svago e dove sono disponibili tutti i generi di servizi. Andare in vacanza sull'Argentario, inoltre, significa raggiungere in meno di un'ora di automobile altre fantastiche località turistiche come Pitigliano, antichissima città etrusca famosa per le sue impressionanti necropoli, e Saturnia, con i suoi spettacolari bagni termali.

Tante splendide escursioni all'Argentario

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni